Art News

 

Dal 1 ottobre 2013 al 30 gennaio 2014

POLLOCK E GLI IRASCIBILI 

A Palazzo Reale, i capolavori del padre dell’Action painting e degli esponenti dell’ Espressionismo Astratto Americano. Collezione Whitney Museum, NYC.

Palazzo Reale, Milano

———————————————————————————————————————

Modigliani Soutine, e gli artisti maledetti

A Palazzo Reale, Milano, la collezione Jonas Nette

——————————————————————————————————————-Dal 14/06/2013 al 08/09/2013

GIANNI BARENGO GARDIN
STORIE DI UN FOTOGRAFO

Una panoramica dedicata al Maestro italiano e ai suoi indimenticabili scatti.

A  cura di Denis Curti

Dopo il grande successo alla Casa dei Tre Oci a Venezia, la mostra arriva a Milano a Palazzo Reale presentandosi al pubblico arricchita di una nuova sezione dedicata alla Gente di Milano. 40 fotografie, con i volti, i cortili, la storia della città che lo ha adottato, e che proprio quest’anno lo ha insignito dell’Ambrogino d’oro. Con le sue 180 immagini la raccolta rappresenta la più grande retrospettiva del maestro. Di grande rilevanza antropologica oltre che artistica, l’approfondimento sulla serie Morire di classe, serie realizzata su commissione di Basaglia, che indaga la drammatica situazione dei manicomi in Italia, per cui Berengo Gardin ha realizzato una storica inchiesta, e sul lavoro degli zingari, una ricerca che ha portato il fotografo a vivere per molto tempo in tre campi nomadi del nord Italia. In questi reportage vedremo emergere la vera grandezza di questo testimone del nostro tempo, che sta proprio nella capacità di raccontare, nei suoi scatti in bianco e nero, le storie senza pregiudizi; una ricchezza di sentimenti attraverso una narrazione lineare e coerente.

———————————————————————————————————————-

Dal 20/06/2013 al 15/09/2013

GUIDO CREPAX, RITRATTO DI UN ARTISTA
L’antologica dedicata al maestro del fumetto
a Palazzo Reale, Milano
———————————————————————————————————————-

Dal 09/07/2013 al 15/09/2013

RISE AND FALL OF APARTHEID

Un articolato percorso per immagini racconta gli effetti della segregazione razziale in Sud Africa. Imperdibile. Al PAC di Milano

———————————————————————————————————————

20 giugno 2013 – 6 ottobre 2013

EMILIO ISGRO’ – MODELLO ITALIA (2013-1964)

Galleria Nazionale di Arte Moderna, Roma

———————————————————————————————————————-

23 aprile 2013 – 8 settembre 2013

SAM DURANT, LA STESSA STORIA

MACRO, TESTACCIO (ROMA)

———————————————————————————————————————

15 maggio 2013 – 15 settembre 2013

SEBASTIAO SALGADO/FOTOGRAFIE
Scatti di una ricerca antropologica e multiculturale, volta ad evidenziare le bio-diversità nei vari continenti.

ROMA, ARA PACIS AUGUSTAE

———————————————————————————————————————-

4 ottobre 2013 – 2 febbraio 2014

Cezanne e gli artisti italiani del XX secolo

Una mostra dedicata al maestro francese, ma anche alle declinazioni che l’espressionismo ha assunto nella pittura Italiana del Novecento.

Roma, Vittoriano

———————————————————————————————————————

6 marzo 2013 – 21 luglio 2013

Helmut Newton

HELMUT NEWTON, WHITE WOMAN/SLEEPLESS NIGHT/BIG NUDES

Palazzo delle Esposizioni, Roma 

———————————————————————————————————————-
9  luglio 2013 – 16 agosto 2013

MODEL / ARBUS

GREAT PHOTOGRAPHER OF THE 20TH CENTURY

HASTED KRAEUTLER is pleased to announce MODEL/ARBUS, the gallery’s fourth annual Great Photographs of the 20th Century exhibition. This recurring program is an opportunity for collectors and the public to view important, rare, vintage photographs that would usually be restricted to a museum setting. This year’s curation will exhibit photographs by LISETTE MODEL & DIANE ARBUS, beginning July 9 and running through August 16, 2013.

Hasted Kraeutler, 537 West 24th Street  New York, NY 10011

———————————————————————————————————————-

21 giugno 2013 – 23 settembre 2013

UN E’TE’ POUR MATISSE

CITTA’ DI NICE-NIZZA (FR)

Un grande evento che coinvolge dieci delle più prestigiose gallerie della città francese: un’estate per Matisse. Acquistando un biglietto si ha diritto a entrare in tutte le gallerie convenzionate, che hanno trattato, ognuna attraverso le proprie peculiarità, argomenti artistici correlati alla poetica di Henri Matisse o installato grandi opere prese in prestito da famosi musei d’oltreoceano. Per cui assistiamo al ritorno al Museé Matisse in patria e del riallestimento di sue grandi opere. Nonché ai raffinati tributi fatti da artisti di oggi e di ieri, esposti in gallerie e musei nizzardi.
L’ estate per Matisse parte dal suo museo a Cimiez, vicino all’abbazia francescana, con la Musique a l’oeuvre, una mostra ricca di temi biblici e musicali trattati dal maestro con un’assoluta freschezza e libertà espressiva. Si snoda poi tra il Teatro della fotografia e dell’immagine e il Meseé Massena, dove si posso ammirare i bronzi di Matisse e le donne della collezione fotografica Turello, che annovera scatti dei più grandi fotografi al mondo (McCurry, Newton, Sudek, Mappelthorp ecc.). Ma anche una straordinaria mostra iconografica con il tema, molto caro a Matisse, delle “palme, rami di palma e palmette”, con due inaspettati e superbi pezzi di Pierre e Gille e Erwin Olaf. E poi ancora, gli anni Jazz al Palazzo Lascaris, una bella esposizione dei dipinti di Gustav Moreau, maestro del maestro, al Museo di Belle Arti, e una graziosissima mostra di cartelloni pubblicitari fatti da Matisse e dal suo tipografo di fiducia, dove potrete ammirare, al Meseé de Ponchette sulla Promenade,  la sua straordinaria tecnica grafica con carta ritagliata. E molto altro ancora.

Imperdibile.

A Nizza, dal 21 giugno al 23 settembre 2013

———————————————————————————————————————-

05/04/2013 – 08/09/2013

LA DONAZIONE SPAGNA-BELLORA / A cura di Giorgio Zanchetti

Sala Focus

Museo del Novecento, Piazza Duomo, Milano 

Dal 5 aprile all’8 settembre il Museo del Novecento ospita la mostra La donazione Spagna Bellora, curata da Giorgio Zanchetti con la collaborazione di Silvia Colombo, che documenta l’attività di gallerista e di promotore culturale di Gianfranco Bellora (Trecate 1930 – Milano 1999), attraverso una selezione di opere della sua collezione donate nel 2012 al Museo del Novecento dalla moglie Anna Spagna Bellora.

———————————————————————————————————————-

05/04/2013 – 08/09/2013

ARIMORTIS

A.A.V.V./ A cura di Roberto Cuoghi, Milovan Farronato per Viafarini

Sala Archivi “Ettore e Claudia Gian Ferrari”

Museo del Novecento, Piazza Duomo, Milano

———————————————————————————————————————-

05/04/2013 – 08/09/2013

ANDY WARHOL STURDUST.
FINE PRINTS FROM THE BANK OF AMERICA MERRIL LYNCH COLLECTION

ANDY WHAROL / A cura di Laura Calvi

MUSEO DEL 900, PIAZZA DEL DUOMO, MILANO

Lo spazio espositivo del Museo del Novecento di Milano ospiterà da aprile 2013 a settembre 2013 alcune delle stampe più significative dell’artista provenienti dalla collezione Bank of America Merril Lynch, che attua il prestito nell’ambito del programma Art in Our Communities®.

La polvere di stelle evocata dal titolo non è solo la polvere di diamante utilizzata in molte stampe, ma è la capacità di Warhol, uno degli artisti americani più importanti di tutto il dopoguerra, di creare icone scintillanti e immortali. Attraverso un percorso espositivo cronologico che inizia con le serigrafie degli anni settanta e si conclude con quelle create nel corso degli anni ottanta, la mostra è un’occasione per tornare su alcune delle tappe salienti della produzione artistica di Warhol.

A partire dalle celebri serie di stampe tra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta come Campbell’s Soup, Flowers, Sunset, fino a Grapes, Space fruits, il percorso mette in luce la produzione seriale di stampe realizzate in gran parte dagli assistenti della Factory e nate per essere vendute, ma che Warhol rifiniva e ritoccava con spasmodica attenzione. “La mia filosofia è: fare un quadro al giorno” affermava Warhol, e così è stato dall’inizio degli anni settanta e per tutti gli anni ottanta, quando ritrova vigore la sua produzione pittorica, orientata soprattutto alla ritrattistica.
Da Muhammad Alì, a Marilyn Monroe, alle copertine di “Interview” “i suoi ritratti non sono documenti del presente quanto icone in attesa di futuro”, come ha scritto David Bourdon nel 1975.

I volti e i nomi che Warhol rappresenta, esposti in mostra, non appartengono solo a persone: nel ventaglio dei suoi soggetti compaiono anche personaggi mitici – Myths -, eroi dei fumetti e dei cartoni animati per i quali la tecnica, il formato, il taglio dell’immagine e la tavolozza sono i medesimi utilizzati per le persone reali. Il metodo è lo stesso: una visione orizzontale che non percepisce differenze di trattamento, ad esempio, tra i pensatori e protagonisti della cultura del XX secolo – tra cui Freud, Einstein, Gertrude Stein –, le drag queen della New York più mondana, Babbo Natale e Superman. L’approccio di Warhol uniforma e ridistribuisce i pesi, perchè fermarsi alla superficie rende tutti sufficientemente attraenti e, soprattutto, importanti allo stesso modo.

———————————————————————————————————————-

24/5/2013 – 08/09/2013

ETERNITY IS A LONG TIME

MIKE KELLEY / A cura di Emi Fontana e Andrea Lissoni

HANGARBICOCCA, dal giovedì alla domenica, dalle 11.oo alle 23.00
via privata Chiese 2, Milano

HangarBicocca presenta Mike Kelley: Eternity is a Long Time, una mostra unica che approfondisce il lavoro dell’artista statunitense Mike Kelley (Detroit, 1954 – Los Angeles, 2012) in un percorso aperto che si snoda tra installazioni, video e sculture realizzate principalmente tra il 2000 e il 2006: opere di grande intensità che rappresentano al meglio il complesso e visionario universo espressivo di una delle figure più influenti dell’arte contemporanea. Un intreccio di elementi culturali e ricordi autobiografici caratterizza l’opera di Mike Kelley: il rapporto con l’educazione, il legame con l’architettura modernista, la relazione con la tradizione della pittura e della letteratura statunitense, il confronto con la cultura popolare e vernacolare, i riti iniziatici giovanili e gli stili delle sottoculture musicali. Assolutamente da non perdere.

———————————————————————————————————————-

14/04/2013 – 26/05/2013

iDyssey

STEFANO DE LUIGI

Fondazione Le Stelline, Corso Magenta 61, Milano

2013-05-03 11.10.21

Termina il 26 maggio la mostra Iδγsseγprogetto fotografico e multimediale di Stefano De Luigi, tra i più apprezzati fotografi a livello internazionale e vincitore di 4 World Press Photo.
La mostra racconta il percorso che l’artista ha compiuto seguendo le tappe di Ulisse narrate nell’Odissea di Omero: 90 fotografie, 6 video e 1 multimedia danno vita ad un suggestivo racconto di viaggio realizzato solo con l’ausilio di due iPhone. Dodici tappe – da Troia a Itaca, dalla Turchia, alla Tunisia, all’Italia e alla Grecia – per un’Odissea contemporanea realizzata tra marzo e maggio del 2012, utilizzando tutti i mezzi di trasporto possibili per attraversare il Mediterraneo.
De Luigi collega, così, il passato e il presente della nostra civiltà: da un lato l’Odissea, la più antica testimonianza della nostra eredità culturale, dall’altro il più innovativo dei media e, con spirito da grande reporter, racconta le realtà in rapida trasformazione dei paesi attraversati.

———————————————————————————————————————-

14/04/2013 – 12/05/2013

DOPPIO GIOCO

ANDREA ZUCCHI

Fondazione Le Stelline, Corso Magenta 61, Milano

Fino al 12 maggio 2013 le Stelline ospitano la mostra “Andrea Zucchi. Doppio gioco – Appropriazioni & Astrazioni”: 74 opere recenti del pittore milanese, tra figurazione di lontana ascendenza metafisica e astrazione.
L’evento si inserisce nella sezione Stelline Spazio Aperto, format di ospitalità a eventi ideati da soggetti esterni, realizzati in collaborazione con la Fondazione Stelline.

2013-05-03 11.37.09

La mostra, a cura di Sergio Risaliti, presenta il nuovo progetto espositivo di Andrea Zucchi, in cui l’artista affronta il tema della ri-creazione in due diversi e autonomi cicli di opere che, affiancati simultaneamente, danno luogo a un “doppio gioco” di contrasti e assonanze.
Il percorso espositivo presenta, da una parte, un ciclo di lavori, di medie e grandi dimensioni, in cui l’artista si appropria d’immagini fotografiche dell’800 traducendole in pittura e virando l’originale bianco e nero in un cromatismo esasperato ed eccentrico. Personaggi storici, figure allegoriche, nudi accademici, scene di genere, paesaggi romantici e nature morte riemergono dal repertorio di un’epoca, stranamente familiare e allo stesso tempo lontana, ed acquistando un aspetto vivace, ironico e insolitamente Pop. Dall’altra, un secondo ciclo di opere di piccolo formato, per composizioni astratte, realizzate su supporti tridimensionali creati con cartoni da imballaggio di oggetti elettronici. Esse si riallacciano, alle morbide geometrie biomorfe di Kandinskij, Klee e Arp e alle ricerche sulla superficie oggettuale degli anni ’60. Completano il percorso, come trait d’union, una serie di sculture di panneggi che sembrano fuoriuscite dai dipinti per trasformarsi in forme quasi astratte.

———————————————————————————————————————-

01/02/2013 – 07/04/2013

ABSENCE OF SUBJECT

AUGUST SANDER E MICHAEL SOMOROFF

Fondazione Le Stelline, Corso Magenta 61, Milano

Fino al 7 aprile 2013, la Fondazione Stelline ospita l’evento espositivo che mette in relazione il fotografo tedesco August Sander (Herdorf, Germania, 1876 – Colonia, 1964), tra le più importanti figure della fotografia del XX secolo, con il fotografo contemporaneo americano Michael Somoroff (New York, 1957). L’esposizione “ABSENCE OF SUBJECT”, curata da Diana Edkins e Julian Sander, organizzata e promossa dalla Fondazione Stelline, in collaborazione con ADMIRA, presenta 81 opere fotografiche e 6 video: 40 fotografie di Sander dalla famosa serieUomini del Ventesimo Secolo, commuoventi ritratti della società a lui contemporanea, e 41 fotografie – accompagnate da 6 video – di Somoroff, intervenuto sulle stesse immagini con un lavoro di interpretazione digitale che sottolinea la forza degli scatti del fotografo tedesco anche in assenza del soggetto stesso.
Sei video di Somoroff, di grande semplicità e meditazione, completano il percorso espositivo, in un suggestivo allestimento.

———————————————————————————————————————-

22/02/2013

DESSERTS

di Antje Peters

A plus A, Venezia
Venerdì 22 febbraio alle ore 18 presso A plus A (Centro Espositivo Sloveno) della città di Venezia
la fotografa tedesca Antje Peters presenterà il suo libro d’artista Desserts pubblicato dalla casa editrice Automatic Books.
Per l’occasione, Antje Peters realizzerà una performance artistico-culinaria a cui seguirà un DJ set a tema.

———————————————————————————————————————-

23/02/2013 – 23/03/2013

NON SI MUORE TUTTE LE MATTINE

Evento espositivo di Maurizio Biagini.

Inaugurazione: sabato 23 febbraio ore 19,00
Mostra in permanenza dal 23 febbraio al 23 marzo 2013
Luogo: TST Art Gallery – Corso Amedeo, 196
Livorno
Informazioni: 348.8014120 – 0586.897771

———————————————————————————————————————-

21/02/2013 – 28/02/2013

ARTE E ASTRATTISMO

Mostra di pittori selezionati, che hanno concentrato la loro ricerca pittorica
nell’astratto e nelle sue molteplici declinazioni.
Galleria BACCINA 66, Roma

———————————————————————————————————————-

03/10/2012 – 17/02/2013

BODY WORLDS

Mostra alla scoperta del corpo umano
Fabbrica del Vapore
Milano
dalle ore 10.00 alle ore 20.00
Giovedì e sabato: apertura prolungata fino alle ore 23.00

———————————————————————————————————————-

26/10/2012 – 03/02/2013

Tomàs Saraceno
ON SPACE TIME FOAM
a cura di Andrea Lissoni
Hangar Bicocca
Milano

———————————————————————————————————————-

16/12/2012 – 20/01/2013
ALL’ORIGINE DELLA FORMA
Ballocco, Burri, Colla, Capogrossi
La Permanente, Via Filippo Turati
Milano
(ingresso libero)

———————————————————————————————————————-

11/10/2012 – 4/11/2012
JUERGEN TELLER
The girl with broken nose e altro.
A cura di Francesco Bonami
Palazzo Reale
Milano

———————————————————————————————————————-

Ultimo giorno oggi, 2 settembre 2012,
per visitare “I funerali dell’anarchico Pinelli” di Enrico Baj (1972)
Sala delle Cariatidi, Palazzo Reale, Milano.

———————————————————————————————————————-

12 luglio 2012 – 10 settembre 2012
ROSSO GASTEL
mostra fotografica
Chiostro della Magnolia, Fondazione le Stelline, corso Magenta
Milano
(ingresso libero)

———————————————————————————————————————-

Prossimamente De Nittis alla Fondazione Bano
Palazzo Zabarella, Padova
http://www.zabarella.it

———————————————————————————————————————

La Collezione Gori ha appena compiuto trenta anni. E dopo essere andata in mostra alla Fondation Maeght, ha celebrato l’anniversario a casa propria con quattro nuove opere. In quel parco romantico contemporaneo che è la Fattoria di Celle. Esempio di Arte Ambientale e di un rapporto necessario con l’artista. Che ha il solo compito di rispettare la natura. “L’arte del nostro tempo? E’ fatta per esser vissuta da tutti.” dice Giorgio Gori. Leggi l’intervista completa su http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=37794&IDCategoria=1

———————————————————————————————————————

BOSCO SODI

A momentary lapse of reason
PROJECTB, via Borgonuovo 3 MILANO, fino al 29 giugno 2012

“La ricetta per ottenere un buon quadro? Mescolare segatura, polpa di legno, pigmenti, con acqua, colla. E poi aspettare che le leggi che regolano la materia facciano il loro corso.”

Prima personale italiana per il giovane artista messicano Bosco Sodi (Città del Messico, 1970) che espone sei opere di grandi dimensioni e dalle insolite fattezze. Se guardandole non potete fare a meno di stabilire un parallelo con i celeberrimi Cretti di Burri, fatelo, ma solo per un momento. È vero: sia i Cretti che le tele di Sodi sono solcati da centinaia di piccole crepe, fessure più o meno profonde, che vengono a crearsi sulla superficie dell’opera naturalmente, con il semplice passare del tempo. Ma nelle sculto-pitture di Sodi c’è molto di più. Prima di tutto il colore, puro, che con la sua potenza cattura immediatamente i vostri occhi conducendovi, dolcemente, in una momentanea perdita della ragione. Non è il cervello che codifica le informazioni che i vostri occhi ricevono, ma il vostro cuore. Non bisogna capire, bisogna solo sentire e lasciarsi sedurre dalla luminosità di quei colori così saturi e vivi.«La semplicità è ancora bella » dice l’artista. E il bello delle tele di Sodi è che non sono solo semplici, sono vive. Il loro processo creativo è insito nell’irregolarità della loro superficie. Prendono vita nell’arco di una sola giornata: «Quando sto facendo un dipinto, non mi fermo. Non mangio, non dormo fino a che i preparativi non sono fatti e il primo strato viene posato». L’impasto ottenuto mischiando segatura, pigmento puro (la scelta si limita a pochi colori: giallo, rosso, blu e rosa), polpa di legno, fibre naturali, acqua e colla, viene steso dall’artista, con le mani, sulla tela vergine «strato su strato su strato su strato». Fatto ciò il suo lavoro è finito. Una volta tanto è l’artista a mettersi umilmente al servizio della natura e non il viceversa. Ora è solo questione di tempo. Non resta altro da fare se non aspettare che questa sorta di colorata colata lavica si secchi e solidifichi. «Mi piace il cambiamento, non il controllo. Quando le cose diventano prevedibili, diventano noiose». Nel lavoro di Sodi l’imprevedibilità risiede proprio nel fatto che l’effetto finale dell’opera non può (né vuole) essere controllato. La forma che il composto assume, le crepe che si formano, la loro dimensione e profondità dipendono, di volta in volta, da variabili e reazioni che sfuggono al nostro controllo: le condizioni climatiche e il tipo di legno usato, le componenti dell’acqua e l’altitudine della città in cui l’artista si trova a lavorare. Le opere di Sodi sono un lento processo alchemico basato su un ritmico e continuo scambio di energie fra creatore e creato in cui ciò che uno inizia, l’altro finisce.
Relazione di Miriam Sironi per Exibart

———————————————————————————————————————-

ESTATE A MILANO
Villa Clerici ospita gli Artisti della luce e invita a trascorrere una serata in zona Niguarda

Ventitre artisti internazionali legati al tema della luce e della percezione: sono i protagonisti della mostra “Immagini della luce”, allestita fino al prossimo 4 luglio negli spazi di villa Clerici di Niguarda, zona nord di Milano, che in occasione del primo giorno d’estate, aprirà le porte oltre il normale orario di chiusura, le 18, per offrire ai cittadini un percorso gratuito, con visite guidate, attraverso gli spazi della villa, passata dall’essere Palazzo di delizia della nobile casata di Giorgio Clerici a fabbrica di materiali e apparecchi fotografici fino a una struttura di redenzione. Tra gli altri nomi della mostra, curata da Francesca Pola e Paolo Bolpagni, ci sono pezzi di Rodolfo Aricò, Gianni Colombo, Dadamaino, François Morellet, Niele Toroni, David Tremlett, Grazia Varisco e Mauro Staccioli, che ha realizzato una scultura-intervento e che il prossimo 26 giugno incontrerà il pubblico per una “passeggiata” negli spazi della Villa e per esplorare da vicino l’opera “Omaggio a Leon Battista Alberti. Milano 2012, Villa Clerici a Milano Niguarda” e le sue relazioni con lo spazio condiviso, una pratica che Staccioli porta avanti dagli anni Settanta, anticipando soluzioni di scultura “site specific” e “public”, nella sua straordinaria intuizione di quella che ha precocemente definito “scultura intervento”: una presenza tridimensionale concepita a partire dal luogo di destinazione e in funzione di esso, diventando alla stesso tempo un elemento inscindibile e la modificazione dell’identità originale del luogo. Per partecipare alla prima serata d’estate è necessario prenotarsi al 3394085755.

———————————————————————————————————————-

MARK BARROW
GALLERIA ZERO, MILANO, fino al 23 giugno 2012
Mark Barrow (classe 1982) statunitense,  artista concettuale.  Va analizzato in funzione del suo sapiente recupero della  manualità, per i suoi studi della percezione, l’interesse per la grafica, il design, le arti applicate, la numerazione e le lettere, come dimostra  il ciclo di queste 13 opere, in cui utilizza i tessuti creati da Sarah Parke, con la quale collabora da tempo. L’artista  recupera la tecnica dell’ordito, la tessitura, l’intreccio,  i numeri e punti di vernice per definire mappe di astrazioni geometriche, mettendo a fuoco profondità spaziali, riflessioni percettive mai casuali.

———————————————————————————————————————-

ULTRABODY
CASTELLO SFORZESCO DI MILANO, fino al 17 giugno 2012
Duecentootto opere che spaziano dall’arte al design, dall’architettura all’arredamento, dalle arti applicate alla moda, fino ai gioielli. La mostra vuole essere momento di riflessione sull’influenza che il corpo umano ha creato, e crea, nella produzione creativa contemporanea, attraverso una selezione di lavori realizzati dai più significativi protagonisti della scena internazionale del design e delle arti visive.
Alludere, assecondare, superare il corpo. Un percorso che supera la corporeità senza negarla ma, al contrario, nobilitandone i gesti e le funzioni più usuali. 

———————————————————————————————————————-

gabriele lisca
presenta
A FILO D’ACQUA
inaugurazione venerdì 16 marzo 2012 ore 21.00
ospiti della serata:
luca agnelli, assessore agricoltura parchi caccia e pesca – provincia di milano
andrea oldrini, botanico
corpo bandistico cittadino con la Primavera di Vivaldi
rinfresco con sorpresa
esposizione opere di gabriele lisca presso la sala consigliare al secondo piano, palazzo municipale, piazza volontari avis aido, 6
pogliano milanese
mostra visitabile dal 17 al 25 marzo 2012
dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.30
chiuso il lunedì

———————————————————————————————————————-

Venerdì 16/12/2011
Cattedrale della Fabbrica del Vapore
POOR PIG BABY # 3
Masbedo
un workshop di MADEINART
+ DIRTY CORNER
 Anish Kapoor
La fabbrica del vapore, Milano

———————————————————————————————————————-

a Napoli il 7/12/2011:
inaugura
CORPUS, ARTE IN AZIONE
la più importante rassegna sulla Body Art Italiana
(Espongono: Davide Balliano, Filippo Berta, Cristian Chironi, Francesca Grilli, Jacopo Miliani, Luigi Presicce, Rosy Rox)

———————————————————————————————————————-

Milano, dicembre 2011:
Anna Galtarossa vince il premio Francesca Alinovi

———————————————————————————————————————-

14/12/2011
CRISTINA COLLU (l’ex direttrice del MAN di Nuoro)
è la NUOVA DIRETTRICE del mArt di Rovereto

———————————————————————————————————————-

A Lubiana
apre un nuovo museo per l’arte contemporanea

Si chiama MSUM, Museum of Contemporary Art Metelkova.
Ha inaugurato  il 26/11/2011 a Lubiana,
concepito come nuovo polo per l’arte slovena dagli anni 60 a oggi.

Situato in una ex caserma yugoslava, tra le opere maggiori troviamo la celebre
Lenin Cola di Aleksandre Kosolapov.

———————————————————————————————————————-

Galleria Blanchaert
presenta
HOMO HOMINI DEUS EST

di Luna Miscuglio

Inaugurazione sabato 17 dicembre
dal 17 dicembre 2011 al 23 dicembre 2011

Galleria Blanchaert
piazza Sant’Ambrogio 4, Milano

———————————————————————————————————————-

11-novembre-2011   15-febbraio-2012
La collezione Puskin di Mosca in mostra a Brera.
Pinacoteca di via Brera, 28. Milano

———————————————————————————————————————-

sabato 1 ottobre 2011
VERNISSAGE
MOSTRA COLLETTIVA D’ARTE CONTEMPORANEA
“opus” in partnership con la giornata internazionale del contemporaneo
Associazione Culturale La Riseria
via conti di Biandrate 11 a, Novara
ingresso gratuito, rinfresco ore 17.00
aperta nei week end fino al 10 ottobre e in settimana su prenotazione

———————————————————————————————————————-

sabato 24 settembre 2011
DUOMO DI NOVARA
I RITRATTI DEI SAVOIA di Carol Gianotti
esposti nel Duomo in occasione della funzione
di commemorazione monarchica.

———————————————————————————————————————-

PALAZZO DUCALE di GENOVA
dal 12 NOVEMBRE 2011 – al 15 APRILE 2012
VAN GOGH E IL VIAGGIO DI GAUGIN
 

———————————————————————————————————————-

PALAZZO SUMS, SAN MARINO
dal 21 GENNAIO 2012 – al 3 GIUGNO 2012
mostra DA HOPPER A WARHOL

———————————————————————————————————————-

Torino – dal 6 novembre 2011 al 4 marzo 2012
GILBERT & GEORGE – The Urethra postcard pictures
PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI – LINGOTTO
Prima mostra mai realizzata sulla Postal Art di Gilbert & George.
Curata da Mirta d’Argenzio, la mostra presenta oltre 140 opere di THE URETHRA POSTCARD PICTURES del 2009, oltre ad alcuni primi esemplari della postal art di Gilbert & George risalenti alla fine degli anni ’60.

———————————————————————————————————————-

Torino – dal 21 settembre al 12 novembre 2011
MARIO LATTES – Antologica
GALLERIA DEL PONTE, c.so Moncalieri 3
Una quarantina di opere di Mario Lattes, esposte a dieci anni dalla sua scomparsa, per ripercorrere un’avventura artistica poliedrica che abbraccia cinquant’anni di attività pittorica.

———————————————————————————————————————-
Cambiano (TO) – dal 17 dicembre 2010 al 23 dicembre 2011
Grafica d’Arte Serigrafie
LUNA ART COLLECTION
Esposizione di Serigrafie a tiratura limitata stampate dalla Seri-Grafica di Maurizio Rivetti a Cambiano (To)

———————————————————————————————————————-

Busca (CN) – dal 6 agosto al 4 settembre 2011
Percorsi d’arte, dall’astrazione al concetto teoria di un linguaggio
CASA FRANCOTTO
Rassegna dedicata all’esperienza creativa di 11 importanti maestri presenti con altrettante mostre personali che si svilupperanno sugli
800 metri della Galleria Civica di Casa Francotto, in un viaggio all’insegna dell’astrazione, dell’informale e del concettuale.

———————————————————————————————————————-

Cavatore (AL) – dal 9 luglio al 4 settembre 2011
CASA FELICITA. NOVE ARTISTI
CURATORI: BENZI E SCHIALVINO
Nelle sale della medievale Casa Felicita di Cavatore (AL), borgo panoramico che domina la città di Acqui Terme, sarà ospitata la rassegna delle opere su carta dei nove artisti che si sono succeduti dal 2002 ad oggi. La mostra voluta dal Comune di Cavatore, con la partecipazione dell’Associazione Turistica Pro Loco Cavatore, sarà realizzata soprattutto dall’impegno progettuale di Adriano Benzi e Rosalba Dolermo che ne sono anche i curatori. Il percorso espositivo articolato nelle sette sale, comprende circa 100 opere ( oli, acquerelli, tempere, disegni, incisioni) mai esposte a Casa Felicita.

———————————————————————————————————————-


Acqui Terme (AL) – dal 24 settembre al 26 novembre 2011
AGOSTINO BONALUMI – Dal colore la forma
GALLERIA REPETTO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Amendola 21/ 23 (15011)
La Galleria Repetto è lieta di presentare l’esposizione personale di Bonalumi – dal colore la forma. La mostra, attraverso 55 opere, vuole offrire uno sguardo sulle fasi cruciali di quasi 50 anni di lavoro di Bonalumi.

———————————————————————————————————————-

Milano – dal 6 luglio all’11 settembre 2011
Nag Arnoldi – Sculture 1980-2010
L’esposizione ripercorre gli ultimi trent’anni di carriera dello scultore svizzero vivente di maggior prestigio internazionale, attraverso 50 opere, alcune monumentali, in mostra a Palazzo Reale (Milano)

———————————————————————————————————————-

Milano – dal 9 giugno all’11 settembre 2011
Bob Krieger – KRGR. Ricordi tra fotografia e arte

Al Palazzo Reale di Milano una grande retrospettiva del percorso artistico di Bob Krieger, uno dei più famosi fotografi di moda, ad una selezione dei suoi ritratti, passando attraverso la ricerca dei nudi, la mostra celebra oltre 40 anni di carriera fino alla ricerca artistica delle sue opere più recenti, in cui ha sperimentato nuovi soggetti insieme all’uso della Materia stessa e la sovrapposizione di diverse tecniche.

———————————————————————————————————————-

Palazzo delle Scuole, Largo G. Ferrari, Grignasco (No)

GIULIO CESARE VINZIO, pittore del vero tra toscana e valsesia
21 maggio 2011 – 24 luglio 2011
mar./gio. 15.00 – 19.00
sab./dom. 9.00 – 19.oo

INGRESSO GRATUITO

———————————————————————————————————————-

Libreria Bocca
Galleria Vittorio Emanuele II, 12
Milano

Manuela Furlan, Quel che rimane
a cura di Cristina Muccioli

Inaugurazione mercoledì 25 maggio ore 18.30
25 maggio – 5 giugno 2011

www.libreriabocca.com
www.manuelafurlan.altervista.org


———————————————————————————————————————-

Maggio 2011

UN DIALOGO TRA ROMA E MILANO
A CURA DI
LUCA MASSIMO BARBERO
ROMA, FONDAZIONE ROMA MUSEO
10 MAGGIO > 31 LUGLIO 2011
TUTTI I GIORNI dalle 10.00 alle 20.00

LUNEDÌ CHIUSO

www.fondazioneromamuseo.it

La mostra “Gli irripetibili anni ‘60. Un dialogo tra Roma e Milano” intende raccontare il ruolo fondamentale delle interazioni culturali tra Roma e il Milano tra la fine degli anni Cinquanta e la metà degli anni Settanta, individuando in esse l’epicentro creativo delle nuove sperimentazioni e ricerche al di là dell’arte codificata.

L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, sarà ospitata nelle prestigiose sale del Museo Fondazione Roma, Palazzo Cipolladal 10 maggio al 31 luglio 2011 e successivamente si trasferirà a Milano dal 7 settembre al 20 novembre 2011 negli spazi espositivi di Palazzo Reale.

La mostra, promossa dalla Fondazione Roma e realizzata in collaborazione con il Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e con la Fondazione Marconi, è organizzata dalla Fondazione Roma – Arte – Musei con Arthemisia Group.

In mostra sono presenti oltre 170 opere di artisti quali Lucio Fontana, Alexander Calder, Gianni Colombo, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Alighiero Boetti, Luciano Fabro, David Hockney, Yves Klein, Franz Kline, Piero Manzoni, Fausto Melotti, Man Ray, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Günther Uecker, Roberto Crippa, Gianni Dova, Arman, Enrico Baj, Lucio del Pezzo, Giulio Paolini, Osvaldo Licini, Giò Pomodoro, Giuseppe Uncini, Franco Angeli, Tano Festa, Valerio Adami, Emilio Tadini, Giuseppe Bertini. 

Le opere provengono dalla prestigiosa Fondazione Marconi di Milano e da importanti istituzioni tra le quali la Fondazione Lucio Fontana di Milano, il MARTdi Trento e Rovereto, la Fondazione Piero Manzoni di Milano, la Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri di Città di Castello, The Berardo Collection di Lisbona, la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, la Galleria Civica d’Arte Moderna di Spoleto e il Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid.

Alla fine del percorso espositivo una speciale sezione audiovisiva multimediale a tre canali su grandi schermi aiuterà il visitatore attraverso la proiezione di immagini, video, filmati ed interviste inediti, a rivivere il clima effervescente di quel periodo mettendo in relazione le arti visive con altri settori della cultura strettamente correlati ad esse, come la letteratura, il teatro, il giornalismo, la fotografia, la cronaca, il design e la moda.

———————————————————————————————————————-

Aprile 2011

Grafò: l’attesissimo concorso di GRAFICA E TECNICHE INCISORIE-FOTOGRAFIA-DISEGNO a Novara.

Come ogni anno si ripropone ricco ed eterogeneo il concorso GRAFò, organizzato da Alessandro Binotti e staff. nei locali dell’Associazione Culturale La Riseria di Novara. I giorni di apertura al pubblico della mostra sono stati il 16-17-22-23-24-25 Aprile 2011. Aperte le urne per il voto scritto e anche il voto on line sul sito http://www.lariseria.it

La premiazione dei vincitori del concorso è indetta sabato 30 Aprile 2011 alle 15.00.

Partecipate numerosi!

———————————————————————————————————————-

Galliate (Novara)
CASTELLO VISCONTEO SFORZESCO

Sabato 12 marzo, alle ore 17.00, inaugurazione della mostra antologica dell’artista galliatese Elio Bozzola, in arte BELIO, “Quarantacinque anni di Pittura, Disegno e Arte Pittorica”.

La mostra, allestita nelle sale espositive del Castello Visconteo Sforzesco, potrà essere visitata fino al 4 aprile, con i seguenti orari:

– venerdì dalle 10.00 alle 12.00
– sabato dalle 16.00 alle 19.00
– domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

———————————————————————————————————————-
ROMA
EUROPUNK, La Rivoluzione Punk all’Accademia di Francia

21 gennaio 2011-20 marzo 2011
Villa Medici
Viale Trinità dei Monti, 1
06-67611

Nato 35 anni fa, il punk continua a influenzare tutte le forme d’arte, dalla musica alla letteratura, dalle arti visive alla moda, tuttavia nessuna mostra né pubblicazione era ancora stata consacrata alla dimensione artistica di questo movimento. Con la mostra Europunk si tenterà di colmare questa lacuna.
Dal 21 gennaio al 20 marzo 2011, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici presenterà la mostra Europunk, la cui volontà sarà quella di focalizzare l’attenzione sulla ricchezza della cultura visiva punk in Europa nella seconda metà del 1970, mostrando il cambiamento rivoluzionario che hanno portato le immagini per mano di graphic designer, illustratori e agitatori, non tanto per raccontare ancora una volta la storia delle influenze musicali di questo movimento – che ha stupito, scandalizzato e travolto milioni di giovani – quanto per mettere in valore il lavoro di artisti che, pur rifiutando l’idea di fare opere d’arte, hanno voluto cambiare il mondo con le loro immagini.

La mostra curata da Éric de Chassey, direttore dell’Accademia di Francia a Roma, sarà realizzata con la collaborazione di Fabrice Stroun, curatore indipendente associato al Mamco di Ginevra, dove sarà esposta dall’8 giugno al 18 settembre 2011. Saranno inoltre presentati due progetti site specific di quattro artisti: Francis Baudevin, Steéphane Dafflon, Philippe Decrauzat e Scott King.
Europunk è la prima mostra a respiro internazionale che presenterà la produzione alternativa nel campo delle arti visive, nella seconda metà degli anni 1970, in particolare quella realizzata nel Regno Unito e in Francia, ma anche in Germania, Svizzera, Italia e Olanda.
Metterà in risalto personalità quali Jamie Reid, che inventò il celebre volto della regina con gli occhi e la bocca coperti dal nome della band dei Sex Pistols e dal titolo della canzone God Save the Queen, Malcolm McLaren, ideatore, manager e deus ex machina della stessa band, o il team francese Bazooka (costituito da Olivia Clavel, Lulu Larsen, Kiki Picasso, Loulou Picasso, Ti-5 Dur, Bernard Vidal e Jean Rouzaud) di cui sarà esposta l’abbondante produzione di questo movimento rimasta anonima per molto tempo e scovata dopo una lunga ricerca attraverso l’Europa. Verranno riuniti per la prima volta più di 550 oggetti, alcuni dei quali ben noti, altri inediti quali abiti, fanzine, poster, volantini, disegni e collages, copertine di dischi, filmati e molto altro proveniente da collezioni private e pubbliche. Drammatizzando l’incredibile qualità e vitalità di questi metodi alternativi di creazione artistica la mostra inviterà a scoprire come la controcultura del punk abbia rappresentato sia un desiderio di fare tabula rasa del passato che un rinnovo culturale profondo (Adnkronos).

———————————————————————————————————————-

AMSTERDAM (NL)
Rijksmuseum
Museumpark
GABRIEL METSU: EEN MEESTER HERONTDEKT
16 dicembre 2010 – 20 marzo 2011
www.rijksmuseum.nl

In mostra più di 35 capolavori del maestro di Leida, Gabriel Metsu (1629-1667), protagonista della pittura seicentesca olandese.

———————————————————————————————————————-

TRIESTE
Scuderie del castello di Miramare
viale Miramare, 040-224143
GIORGIO DE CHIRICO, UN MAESTOSO SILENZIO
3 dicembre 2010 – 27 febbraio 2011
www.castello-miramare.it


Novanta opere di De Chirico, dalla metafisica degli anni 10 agli ultimi lavori degli anni 50/60.

———————————————————————————————————————-

GENOVA
Palazzo ducale e sedi varie
piazza Matteotti 9, 010-5574000
L’AFRICA DELLE MERAVIGLIE
31 dicembre 2010 – 5 giugno 2011
www.palazzoducalegenova.it

Palazzo Ducale ospita la mostra L’Africa delle meraviglie, curata da Ivan Bargna e Giovanna Parodi da Passano con la collaborazione di Marc Augé e dell’artista Stefano Arienti.
Il progetto espositivo riunisce nelle due sedi di Palazzo Ducale e Castello D’Albertis oltre 350 opere provenienti da collezioni private italiane, in gran parte inedite. Maschere, feticci,statue, pali funerari, oggetti rituali e sacri disegnano un percorso che conduce al cuore delle culture dell’Africa subsahariana, dei loro costumi e modi di vita: dal Mali al Congo, dalla Liberia al Camerun, alla Costa d’Avorio.

———————————————————————————————————————-

GALLARATE (Varese)
MAGA – Museo d’arte gallaratese
via De Magri 1, 0331-706011
COSA FA LA MIA ANIMA MENTRE STO LAVORANDO?
14 novembre 2010 – 13 febbraio 2011
www.museomaga.it
Circa duecento opere della Collezione Consolandi ripercorrono le principali tendenze dell’arte contemporanea nazionale e internzionale dagli anni Cinquanta a oggi.

———————————————————————————————————————-

ROMA
GNAM – Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
viale delle Belle Arti 131, (disabili via Gramsci 71) 06-32298221
CoBrA E L’ITALIA
4 novembre 2010 – 13 febbraio 2011
www.gnam.beniculturali.it
La rassegna indaga i rapporti fra il Gruppo Cobra e l’Italia, attraverso una splendida selezione di opere di Jorn, Appel, Corneille a confronto con i lavori nucleari di Baj e Dangelo.

———————————————————————————————————————-

SCANDICCI (Firenze)
Castello dell’ Acciaiolo
via Pantin, 055-2340742
GHIRLANDAIO, UNA FAMIGLIA DI PITTORI NEL RINASCIMENTO FRA SCANDICCI E FIRENZE
21 novembre 2010 – 1 maggio 2011
www.ghirlandaio.it

L’esposizione intende ricostruire il carattere familiare della bottega dei Ghirlandaio, che, per oltre un secolo, fu protagonista del Rinascimento italiano.

———————————————————————————————————————-

TREVISO
Casa dei Carraresi
via Palestro 33, 0422-513150
http://www.ilpittoreelamodella.it IL PITTORE E LA MODELLA, DA CANOVA A PICASSO
13  novembre 2010 – 13 marzo 2011
www.ilpittoreelamodella.it

Al centro della mostra la donna, modella per gli artisti, musa per i pittori, dal neoclassico agli anni Sessanta. In mostra: Antonio Canova, Pablo Picasso, Fortunato Depero, Giorgio de Chirico, Amedeo Modigliani, Felice Casorati, Renato Guttuso, Umberto Boccioni, Giovanni Boldini, Gaetano Previati, Vincent Van Gogh, Edvard Munch, Auguste Renoir, Pierre Bonnard, Giorgio Morandi, René Magritte, Salvador Dalì, Roy Lichtenstein, Andy Warhol, Yves Klein, Michelangelo Pistoletto.

———————————————————————————————————————-

FIRENZE
Palazzo Strozzi
Piazza Strozzi, 055-2645155
BRONZINO, PITTORE E POETA ALLA CORTE DEI MEDICI
24 settembre 2010 – 23 gennaio 2011
www.palazzostrozzi.org

Novanta opere provenienti da musei italiani e stranieri, ripercorrono la carriera del Bronzino, manierista cinquecentesco, celebre per i suoi ritratti della Corte dei de’Medici.

———————————————————————————————————————-

BOLOGNA
Pinacoteca Nazionale
via delle Belle Arti 56, 051-4209411
MARIO CRESCI FOTOGRAFO
20 novembre 2010 – 31 gennaio 2011

La retrospettiva documenta l’impegno verso le problematiche socioculturali di Mario Cresci, protagonista della ricerca fotografica italiana degli anni Sessanta.

———————————————————————————————————————-

ASCOLI PICENO
Forte Malatesta, via delle Terme 6, 0736-298213
ASPETTI DI ARTE ASTRATTA NELLA COLLEZIONE FIOCCHI
26 novembre 2010 – 8 maggio 2011
www.ascolimusei.it

Un’ampia selezione di duecentotrenta opere della collezione Fiocchi ripercorre la storia dell’arte astratta, da Balla a Sol Lewitt.

———————————————————————————————————————-

ACRI (COSENZA)
MACA-Museo arte contemporanea Acri, piazza Falcone 1, 0984-953309,
ALDO MONDINO, MAESTRO DI  FANTASMAGORIE
20 novembre 2010 – 20 febbraio 2011
www.museovigliaturo.it

La mostra, attraverso una ventina di opere tra sculture, dipinti e una serie di gioielli, rende omaggio all’artista di origine torinese scomparso cinque anni fa.

———————————————————————————————————————-

ALBA (CUNEO)
Fondazione Ferrero, strada di Mezzo 44, 0173-295259,
MORANDI, L’ESSENZA DEL PAESAGGIO
16 ottobre 2010 – 16 gennaio 2011
www.fondazioneferrero.it


Una settantina di dipinti e una ristretta scelta di acquerelli affrontano il tema del paesaggio nella pittura di Morandi.

———————————————————————————————————————-

AOSTA
Centro Saint Bénin, via Festaz 24, 0165-272687
IL CORAGGIO, ARTE CONTEMPORANEA ALLA FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO
26 novembre 2010 – 8 maggio 2011
www.regione.vda.it

L’esposizione riunisce venti artisti internazionali che hanno affrontato nel loro lavoro il tema del coraggio, valore imprescindibile per la libertà d’espressione.

 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: