Cena bavarese

CENA BAVARESE a casa Gianotti

La cena è composta da un piatto unico e un antipastino.

Ci tengo a precisare che i piatti non sono preparati secondo le ricette tradizionali, ma come piacciono a me.

E’ una cena proteica e calorica, ma molto gustosa.

Ingredienti per 2/3 persone:
1 verza
5 patate a pasta gialla
olio extravergine
aceto bianco
3 wuster di Monaco (bianchi)
alloro
burro
salvia
scalogno
passata biologica di pomodoro

Pelo e taglio le patate.
In un sauteé di acciaio per l’umido, soffriggo con un goccio d’olio (io uso quello extravergine di taggiasche o il mosto San Lorenzo), lo scalogno e la salvia spezzettata a mano.
Aggiungo le patate a dadini di grandezza media. A piacere aggiungo un pò di passata di pomodoro, se le voglio rosse, se no sfumo col vino bianco. Un goccio d’acqua, coperte a filo, faccio cuocere col coperchio piano piano.

patate in umido

In una pentola capiente, in abbondante acqua salata, sbollentare la verza, lavata accuratamente in precedenza e tagliata fine fine per lungo; per trenta minuti.

In un’altra pentola porto ad ebollizione acqua non salata con due foglie di salvia, due foglie di alloro e (volendo) tre chiodi di garofano. La ricetta originale vuole le bacche di ginepro, ma, come ho già detto, questa è solo una reinterpretazione.

Quando l’acqua bolle metto a cuocere i miei tre wurstel bianchi.
Queste salsiccie di suino sono un pò grasse, ma meno rispetto ai classici wurstel. Sono pepate e contengono molte spezie, quali il coriandolo. Il sapore è ottimo.

Passata mezz’ora scolo le verze con una schiumarola . Le passo in padella con burro e un filo di aceto bianco. Sale e pepe prima di servire.

verze saltate in padella

Le patate sono pronte quando non son dure ma neanche disfatte, assaggiatele man mano che procede la cottura. Anch’esse vanno salate, poco ma non dimenticatevi.

I wurstel cuociono in un quarto d’ora circa.

Tendendo da parte una foglia esterna della verza, bella verde e grossa, e una patata, che andrò a bollire, magari assieme alla verza stessa, oppure (meglio ancora) cuocerò al vapore, preparo un antipastino.
Una rivisitazione della classica insalata di patate:
taglio la patata fredda a dadini o a fettine,  condisco con olio e aceto, sale e prezzemolo fresco tritato.
Servo nella foglia di verza su un piattino.

Andiamo a comporre il piatto per la cena:

un pò di verze saltate, un pò di patate in umido e un wurstel.

buon appetito!

Servire e mangiare ben caldi, con del pane, acqua fresca oppure birra.

Ricetta di C. Gianotti e A. Gaviani

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: