Marzadro, distillatori per passione dal 1949

Articolo di Carol Gianotti

La storia della Distilleria Marzadro inizia nel 1949 a Brancolino di Nogaredo, in Vallagarina (Tn).
Un inizio pionieristico, fatto di tenacia e molte promesse, nel tempo mantenute.
La famiglia Marzadro, oggi allargata a tre generazioni, ha conservato intatto il patrimonio di tradizioni con grande impegno e professionalità, nell’ottica di un’innovazione costante.
La nuova distilleria sorge sulla vecchia, grazie ad un progetto di restyling architettonico integrativo e conservativo avvenuto nel 2005. Legno e pietra raccontano la tradizione, rame, vetro e acciaio svelano il cuore tecnologico dell’impresa: la stanza degli alambicchi.

Lato est della Distilleria

Tutto l’anno si possono visitare i locali di produzione: le enormi cisterne dove arrivano le uve per essere smistate, l’ambiente sterile dove le uve, separate dalle bucce e dai semi (le vinacce), vengono cotte a bagnomaria e vengono distillate col vapore a 100 gradi.
A seconda della fermentazione e del tannino le vinacce producono alcol. Dopo la cottura a vapore, la parte volatile viene convogliata in filtri a tamburo, che servono a separare i gas nocivi (propano, etanolo, metanolo) dall’alcol etilico.
L’alcol, a questo punto, viene incanalato per essere quantificato (è uno dei compiti della Guardia di Finanza)e raffreddato.
Adesso l’alcol ha 82 gradi. Può essere lavorato per diventare grappa.

Come si fa la grappa?
A seconda della grappa che si vuole ottenere si aggiunge acqua distillata e si fa riposare nelle botti.
A seconda del legno e del tempo cambia il sapore della grappa.
La cantina è un posto fresco con un profumo caratteristico. Alla Marzadro riposano moltissime botti di varie dimensioni, pensate che ci sono anche quelle da 4.000 litri.

Le Giare, grappa di Amarone, Gewurztraminer e Chardonnay

Nello shop, oltre che comprare i prodotti, si possono anche assaggiare.
La grappa stravecchia più conosciuta della Marzadro è la DICIOTTO LUNE, proveniente dalla selezione delle migliori vinacce trentine. E’ ottenuta dell’affinamento per almeno 18 mesi in piccole botti di 4 legni pregiati (l’acacia, il rovere, il ciliegio e la robinia) che le conferiscono un bellissimo colore e un delicato aroma.
Il gusto è pieno ed amabile.
LE GIARE sono tre grappe affinate per 36 mesi in pregiato rovere. Sono dedicate alla memoria delle ingiustizie e delle crudeltà subite dalle donne accusate di stregoneria in località Giare nel comune di Nogaredo, attorno al 1646, processate e condannate a morte.
La Chardonnay ha un profumo elegante e gusto morbido, asciutto.
La Traminer ha profumi intensi e forte impatto aromatico, gusto armonico e di forte persistenza.
L’Amarone di sapore ricco e intenso, si manifesta vellutata, persistente al palato e avvolgente.

Le CLASSICHE MONOVITIGNO sono: 43 Gradi, Chardonnay, Muller Turgau, Teroldego, Judica (tipica Trentina).

La Trentina

Una novità è rappresentata dalle TRENTINE, grappe nate dall’unione di tre vitigni, tra i quali il Marzemino, lasciate riposare un pò nelle botti dismesse delle Diciotto Lune. Sono grappe giovani e fresche, ma nelle quali persiste il ricercato aroma delle invecchiate.

Il loro motto è: “The pleasure of dressing great quality in the finest clothing.”

La Distilleria si trova in via per Brancolino, 10
a Nogaredo (Trento) .

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

One thought on “Marzadro, distillatori per passione dal 1949

  1. Alberto ha detto:

    Il profumo della cantina è acre, ci sono centinaia di migliaia di litri di grappa “dimenticata” volutamente, per permettere al legno di darle il colore e il gusto giusti.
    L’ ambiente è sigillato, viene aperto per ispezioni periodiche della finanza e per il carico delle nuove annate che avviene sotto la supervisione di un incaricato del ministero.
    La temperatura è gradevole e l’ umidità contenuta, ma il profumo della grappa è intenso ed inebriante, distinguibile in ogni sfumatura anche se alla rinfusa data la quantità e la varietà di legni e di gradazioni alcoliche.
    I legni arrivano da tutto il mondo selezionati per le loro proprietà sull’ invecchiamento dei distillati.
    Il legno disperde il 3% all’ anno del contenuto.
    Ciao golosoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: